registro-elettronico

Istituto Comprensivo

Valutazione attuale:  / 3
ScarsoOttimo 

L'Istituto Comprensivo "Marconi-Oliva" di Locorotondo formatosi in seguito all'accorpamento del Circolo Didattico Marconi e della Scuola Secondaria di primo grado Oliva (decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 - Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria - convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111) è l'unico esistente sul territorio del Comune con scuole dell’infanzia e scuole primarie dislocate in plessi di centro (G. Marconi, G. Guarella, Solferino, Cinquenoci) e plessi rurali (G Indiveri e Trinchera) e scuola secondaria di primo grado (G.Oliva).

Tutti gli edifici scolastici rispondono a quanto previsto dalla normativa vigente in ordine alla sicurezza e alle barriere architettoniche.

L'Amministrazione comunale attiva il servizio di trasporto per gli alunni di campagna e per l’utilizzazione, nelle ore scolastiche, delle strutture sportive esistenti sul territorio.

Il nostro Istituto per garantire ad ogni allievo il completo sviluppo della propria personalità in umanità e competenza, si ispira ai principi fondamentali che tutelano i diritti dei bambini.

Uguaglianza

Nessuna discriminazione nell’erogazione del servizio può essere compiuta nei riguardi degli allievi per motivi di sesso, razza, religione, condizioni psico-fisiche e socio-economiche. Si deve prestare attenzione a tutti, offrendo un trattamento diversificato alle diverse esigenze educative.

Imparzialità e regolarità

Il servizio scolastico si ispira a criteri di obiettività ed equità nel rispetto di tutti gli allievi. La scuola attraverso tutte le sue componenti garantisce la regolarità del servizio e delle attività educative.

Accoglienza e integrazione

La scuola favorisce l’accoglienza degli alunni e dei genitori, l’inserimento e l’integrazione dei primi con particolare attenzione alla fase di ingresso alle classi iniziali e alle situazioni di rilevante necessità. Particolare impegno è posto per la soluzione delle problematiche relative ad alunni stranieri ed a quelli in situazioni di handicap o svantaggio.

Obbligo di istruzione (art. 1 D. Lgs. n° 296/06)

“L'istruzione obbligatoria e' impartita per almeno dieci anni e si realizza secondo le disposizioni indicate all'articolo 1, comma 622, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e, in prima attuazione, per gli anni scolastici 2007/2008 e 2008/2009 anche con riferimento ai percorsi sperimentali di istruzione e formazione professionale di cui al comma 624 del richiamato articolo.”

Partecipazione, efficienza e trasparenza

La scuola, nel rispetto dei criteri di efficienza e trasparenza, garantisce una corretta formazione ed una valutazione promozionale ed equilibrata, finalizzando il suo intervento alla pianificazione e alla risoluzione delle situazioni di disagio e di emarginazione.

Bisogni e attese

All’art. 3 comma 2  del regolamento dell’autonomia si legge “Il P.O.F. riflette le esigenze del contesto culturale sociale ed economico della realtà locale”.

Pertanto, posta attenzione all’analisi dei bisogni degli utenti (alunni e famiglie)  e degli operatori, il P. O. F. tende a:

  • promuovere la qualità dell’istruzione e della relazione educativa;
  • promuovere l’identità della scuola come comunità educante che risponde ai bisogni formativi emergenti nel territorio;
  • promuovere la capacità di condividere intenti, competenze, risorse;
  • garantire l’efficacia e l’equità dell’intervento educativo e didattico.

Ciò richiede un rapporto più stretto, di dialogo e collaborazione con le famiglie, pur nel rispetto dei differenti e specifici ruoli, nonché l’adozione di ogni possibile iniziativa che possa contribuire a creare ambienti educativi sereni e stimolanti.